Il castello di Collalto


Il Castello di Collalto è un complesso fortificato assai vasto risalente addirittura al X secolo, anche se la sua forma definitiva è del XIV secolo. Purtroppo esso è arrivato ai nostri in parte danneggiato ma comunque costituisce, grazie anche all’ambiente paesaggistico circostante, uno dei luoghi più suggestivi della Marca.

I resti monumentali del castello hanno un impatto sul visitatore: si tratta infatti di una delle strutture di questo tipo meglio conservate nel territorio. Infatti, i diversi corpi come la cortina difensiva, le torri ed altri elementi architettonici risultano subito riconoscibili ed identificabili.

Il castello è anche protagonista di una leggenda: la storia di Bianca da Collalto.
Bianca era l’ancella di Chiara da Camino, nobildonna che il conte Tolberto di Collalto prese in sposa per sedare la lotta tra la sua famiglia e quella dei Caminesi di Ceneda. La castellana non eccelleva in bellezza ed era molto gelosa. Il conte si innamorò perdutamente di Bianca per i suoi modi dolci e fini; il giorno che egli fu chiamato alla guerra si recò dalla moglie per congedarsi. Bianca le stava pettinando i capelli. Chiara vide riflesso nello specchio l’incrocio dei loro sguardi e capì che i due erano amanti e la sua vendetta fu atroce. Partito il marito, infatti, essa fece murare Bianca in una torre del castello dove morì di stenti.
Da allora il fantasma di Bianca aleggia tra le sale del castello.