L'Abbazia di Follina


L’abbazia di Follina fu fondata nel XII secolo. Essa è stata per molti secoli un’isola spirituale di pace nel periodo del medioevo; illustri personaggi medievali hanno frequentato queste mura cercando riposo e ristoro, come per esempio la Contessa Sofia in Da Camino.

All’interno della basilica ci sono opere di rilevanza pregevole: 
la grande ancona lignea di stile neogotico costruita da maestranze veneziane nel 1921, copia perfetta dell'originale ancona presente alla chiesa di S.Zaccaria di Venezia. Essa accoglie la statua in arenaria della Madonna del Sacro Calice che qualcuno ipotizza di origine nubiana del VI sec., da sempre oggetto di venerazione e pellegrinaggio da parte di fedeli provenienti da tutta Italia; l'affresco "Madonna con Bambino e Santi" del 1527 di Francesco da Milano; un notevole crocefisso ligneo di età barocca (epoca camaldolese) di autore sconosciuto.

La bella torre campanaria di stile romanico a pianta quadrata è il più antico manufatto presente nel complesso architettonico dell'abbazia.